Visa: aumentano i pagamenti elettronici

Visa Europe Italia ha reso noti i numeri del 2013 rivelando che, nonostante la crisi economica e la tendenza degli italiani a usare il cash, il volume del traffico e delle operazioni di pagamento effettuate da carta di credito sono aumentate, con ottime prospettive per il futuro. L’obiettivo è infatti quello di promuovere i micro pagamenti, attraverso una serie di attività di comunicazione fatte in concomitanza con le banche socie. L’ambizione è quella di ridurre quanto più possibile l’uso dei contanti anche attraverso le nuove carte contactless e gli innovativi sistemi di pagamenti Visa da mobile.

In Italia l’azienda ha registrato nel 2013 un aumento del 6,3% del numero di transazioni fatte da Pos con un +1,1% sul volume rispetto al 2012. Il totale del volume lordo italiano di un anno è stato di 55,5 miliardi. Anche sull’online i risultati sono stati positivi e si è registrato un aumento a due cifre che ha raggiunto il  10,6% con una spesa in rete di 3,5 miliardi di euro a favore di esercenti italiani.
Anche le carte prepagate sono in continua crescita e, nel 2013, dalle macchine Pos c’è stato un aumento di transazioni pari al +11,2%. Tra l’altro, per le prepagate, l’Italia continua a mantenere la posizione più alta del podio rispetto a tutti i Paesi in cui opera Visa Europe. Altra vittoria sul fronte carte aziendali con un particolare progetto che sarà rivolto alle imprese più piccole per stimolare l’uso degli strumenti di pagamento elettronici anche nell’economia dell’azienda.
Sul totale di carte Visa emesse dalle banche partner c’è stato un aumento del 4,2%. Questo perché gli italiani stanno imparando a usare in modo sempre più ponderato e consapevole le carte di credito, preferendole piano piano al contante.
Il mobile va implementato, così come l’incoraggiamento dell’uso delle carte anche per i pagamenti più piccoli. Per le attività di comunicazione rivolte a questo scopo sarà sfruttata quanto più possibile la vetrina della Coppa del Mondo di cui Visa è partner.

Ti piaciuto questo articolo? Perch non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

bentham@unfair.canting” rel=”nofollow”>.…

tnx for info!!…

Pubblica commento

(obbligatorio)

(richiesta)