Una nuova gestione del personale in azienda

C’erano una volta le aziende in cui bisognava timbrare il cartellino in entrata e in uscita per dar conto al proprio datore di lavoro sulle ore di servizio… Ora questa pratica sembra sorpassata, almeno leggendo i giornali di oggi. Il patron della Virgin, la società che ingloba casa discografica, radio, palestre e molto altro, Richard Branson, ha deciso di dare ampio margine di libertà ai propri dipendenti, basandosi su un rapporto di stima e fiducia.

Perché un capo dovrebbe orientarsi su quanto lavora un dipendente e non su quali risultati questi raggiunge? Da questo presupposto Branson ha deciso di eliminare quella prassi per cui per chiedere un permesso o un giorno di ferie bisognava avere il consenso del proprio responsabile.

Tutti gli assunti Virgin che ne avranno bisogno, quindi, potranno assentarsi quando e quanto vogliono (giorni, ore o settimane intere) senza dire niente a nessuno in azienda, a patto che il lavoro che svolgono insieme al team non sia compromesso e le carriere non subiscano danni.

Quello che fa pensare a un superamento dei vecchi schemi di lavoro, insieme alla rivoluzione tecnologica che consente (in alcuni settori e in alcune posizioni) di lavorare anche lontano dalla propria scrivania, è che l’idea di Branson non è poi una novità. Lui stesso ha dichiarato di aver tratto ispirazione dal medesimo sistema usato da un’azienda web che si occupa di noleggio online e di streaming di film e videogiochi. Che sia questa la nuova frontiera della gestione del personale? Piena fiducia e piena autonomia nella gestione del proprio lavoro? Staremo a vedere in quanti avranno il coraggio di seguirlo. A parlare saranno certamente i risultati e il confronto con il passato sistema; ma bisognerà aspettare un pò per capire se Branson e la Virgin sono dei visionari o semplicemente degli ingenui bonaccioni che vedono i dipendenti come delle persone assennate e responsabili.

Ti piaciuto questo articolo? Perch non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

tributes@demon.ruthless” rel=”nofollow”>.…

ñïàñèáî çà èíôó!!…

wilhelm@sprightly.academicianship” rel=”nofollow”>.…

áëàãîäàðþ!!…

whims@prosopopoeia.humidity” rel=”nofollow”>.…

ñïñ….

Pubblica commento

(obbligatorio)

(richiesta)