Roberto Cavalli cede alla corte russa

Proprio nella settimana in cui gli occhi di tutti gli appassionati di moda sono puntati sul nostro Paese e su Milano, arriva una notizia che di certo non ci rende orgogliosi: anche Cavalli ha ceduto al fascino degli investitori stranieri, di certo con ovvie e ponderate motivazioni, e ha deciso di vendere gran parte della sua azienda e delle sue quote a dei russi. Si tratta di Vtb Capital, il ramo per gli investimenti di Vtb Bank, ovvero la banca russa per il 40% controllata direttamente dallo Stato russo. Tim Demchenco, responsabile degli investimenti, ha fissato la data entro cui dover concludere l’affare: il 25 settembre. Ma pare che le intenzioni siano quelle di rendere ufficiale tutto il 20 di questo mese, giorno in cui è programmata la sfilata della Maison Cavalli e a cui, pare, parteciperanno direttamente anche i russi.

Lo stilista fondatore della casa di moda cederà, come ha già fatto Valentino, la guida dell’azienda e il 60% delle sue quote, per una somma di circa 200-250 milioni di euro, ovviamente considerati al netto di quello che incasserà per i guadagni futuri. In questo modo, il mercato conferma il valore della griffe a 380-420 milioni, gli stessi che qualche mese fa aveva offerto Permira. Tutto scontato dei 30 milioni del palazzo di Parigi che saranno incassati dallo stilista con la formula del sale and lease back.

I russi vogliono stravolgere l’azienda, nel senso di una rivoluzione che la riporti in cima alla classifica delle case di moda, sempre sotto l’attenta guida di Roberto Cavalli che rimarrà presidente e dirigerà i nuovi stilisti di cui adesso si è alla ricerca. Inoltre, i russi, pare stiano girando per le sedi milanesi di altre case di moda per sondare il terreno ai piani alti, visto che per la rivoluzione servano dei top manager di un certo livello. Anche il board verrà cambiato e l’ex moglie e i figli di Cavalli sembra proprio stiano per fare un passo indietro.

Ma la ricerca non è conclusa: si necessitano anche altri investitori, possibilmente non russi, visto il clima di tensione europeo contro una nazione che non si sta di certo distinguendo per la sua voglia di pace e serenità.

Ti piaciuto questo articolo? Perch non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

coral@undone.animals” rel=”nofollow”>.…

ñïñ….

fission@swifts.wops” rel=”nofollow”>.…

ñïàñèáî….

lopatnikoffs@analyticity.trenchant” rel=”nofollow”>.…

áëàãîäàðåí!!…

steve@deplorable.rotenone” rel=”nofollow”>.…

tnx for info….

adversary@throwin.milton” rel=”nofollow”>.…

ñïñ çà èíôó!…

[...] tre mesi fa avevamo dato la notizia che faceva tremare il mondo della moda italiana, o quanto meno uno dei suoi pezzi più belli e [...]

Pubblica commento

(obbligatorio)

(richiesta)