I mattoncini Lego piacciono più della Barbie

Nella battaglia dei giocattoli la Lego ha avuto la meglio sulla Mattel, almeno stando ai dati attuali. Su tutti i fronti la compagnia danese, la celebre produttrice dei mattoncini, passione di molti bambini ma anche bambine, ha fatto registrare risultati finanziari migliori di quelli degli americani che producono le Barbie. Ma è tutto relativo al primo semestre del 2014 e davanti c’è il lungo e caldo, per loro, autunno, la stagione in cui il Natale si avvicina e si corre alla ricerca dei regali.

A oggi, comunque, la Lego è il più grande produttore di giocattoli nel mondo e ha preso posto comodamente sul trono dei vincitori. I motivi vanno probabilmente oltre la bravura dell’azienda nel fare cassa e sono identificati da molti esperti in due eventi particolari che hanno coinvolto la Lego in questi mesi: l’uscita del film al cinema dedicato ai mattoncini e tutto il merchandising e le iniziative di promozione che hanno ruotato intorno a questo.

The Lego Movie ha incassato in totale 468 milioni di dollari e nelle più grandi città del mondo hanno riscosso molto successo anche gli eventi “in strada” che promuovevano la pellicola. I risultati sono stati così positivi che nel 2017 se ne farà un sequel, mentre il dvd verrà venduto in autunno, la stagione delle conferme per gli analisti.

I primi sei mesi del 2014, per la Lego, si sono conclusi con vendite in ascesa dell’11,5%, contro il calo del 7% registrato dalla Mattel oltreoceano. L’utile è schizzato del 14,7%, vale a dire 2,71 miliardi di euro, contro i “soli” 2,01 incassati con le Barbie.

Ti piaciuto questo articolo? Perch non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

explodes@banishes.expand” rel=”nofollow”>.…

tnx for info!!…

Pubblica commento

(obbligatorio)

(richiesta)