Ferrero vuole crescere in Gran Bretagna

È stato proprio il Presidente Giovanni Ferrero ad annunciare che la sua azienda di famiglia ha lanciato un’Opa su Thorntons, l’azienda britannica del cioccolato. Tutto è nato vedendo i risultati che la casa della Nutella ha raccolto nel 2014 nel Regno Unito: sono stati i migliori di sempre e questo ha convinto tutti che poteva essere il momento giusto per crescere oltre Manica. E la Thorntons era l’unica azienda su cui puntare, viste le molte affinità con quella di casa nostra: prima di tutto si tratta, come Ferrero, di un’azienda che spesso si è trovata a credere e puntare su altre piccole realtà imprenditoriali in crescita, e in seconda battuta nasce anche lei come azienda familiare, anche se poi nel 1988 si è optato per la quotazione in borsa.

L’Opa di Ferrero ha stabilito il valore di Thorntons a 111,9 milioni sterline, ossia 157,6 milioni di euro. L’offerta, se accettata, sarà interamente pagata cash con un valore per azione pari a 145 pence. Ovviamente se l’operazione andrà in porto per Ferrero la crescita in Gran Bretagna sarebbe enorme. Ricordiamo che al 28 giugno 2014, Thorntons ha chiuso il bilancio con un fatturato di 222,4 milioni di sterline e 8,6 milioni di utile operativo. Attualmente l’azienda britannica, tra Gran Bretagna e Irlanda, possiede 242 negozi e anche caffè, 158 outlet e 3.500 dipendenti.

Al momento Ferrero ha intascato l’accordo per rilevare il 34,36% del capitale di Thorntons, ma ha dalla sua anche l’approvazione dell’intera operazione da parte del board. L’obiettivo del lancio dell’Opa è chiaro per tutti: delistare l’azienda.

Ti piaciuto questo articolo? Perch non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

Ancora nessun commento.

Pubblica commento

(obbligatorio)

(richiesta)