sindacati

Una nuova gestione del personale in azienda

C’erano una volta le aziende in cui bisognava timbrare il cartellino in entrata e in uscita per dar conto al proprio datore di lavoro sulle ore di servizio… Ora questa pratica sembra sorpassata, almeno leggendo i giornali di oggi. Il patron della Virgin, la società che ingloba casa discografica, radio, palestre e molto altro, Richard [...]

Aziende in chiusura: tocca alla pasta

Un’altra storia di chiusura accende le pagine dei giornali locali e non. In realtà non siamo proprio di fronte all’ennesimo caso di fallimento, quanto davanti a scelte aziendali che sottostanno a esigenze di mercato e di economia di impresa.
Il Gruppo Colussi ha deciso di chiudere lo stabilimento di pasta Agnesi di Imperia, e molto probabilmente [...]

Banche: a rischio gli sportelli

Negli ultimi due anni le operazioni agli sportelli delle banche hanno subito una contrazione pari al 40%. Questo dato è senz’altro dovuto alle innovazioni offerte dall’Home Banking a cui si sono votate le principali banche e che permettono di raggiungere gli stessi identici risultati, ma da casa o dall’ufficio.
Dal 2007 sono stati chiusi ben 800 [...]

Successi Ferrari: vincono anche i dipendenti

Quando un’azienda ha successo, la corretta gestione dei vertici si palesa nel momento in cui ogni singolo dipendente gode delle vittorie di cui è indubbiamente protagonista e responsabile, anche nel suo piccolo. La Ferrari lo sa e il suo presidente, Luca Cordero di Montezemolo, dimostra sempre grande attenzione verso i suoi operai e i suoi [...]

Anche Galbani vacilla

Non bastavano Electrolux e Alitalia che con le loro crisi stanno mettendo a rischio il destino di molti lavoratori italiani e dell’intera economia nazionale. Arriva infatti la notizia che gli storici marchi dell’industria casearia italiana, nello specifico Galbani e Cademartori, rischiano di chiudere i loro stabilimenti. La decisione è nelle mani del gruppo Lactalis che [...]

Il 9,1% dei tedeschi sceglie il doppio lavoro

la Germania ha raggiunto i massimi storici per quel che riguarda il numero di cittadini che, pur avendo già un lavoro, sono costretti a svolgerne un secondo per avere un reddito complessivo sufficiente ad arrivare alla fine del mese. Siamo al 9,1%, percentuale mai raggiunta prima.

Fiat cresce in Chrysler. Rottura con Veba

Fiat, l’azienda automobilistica più importante d’Italia, almeno fino a che non sposterà la sua intera produzione all’estero come temono i molti degli operai da mesi in cassa integrazione, continua nella sua ascesa all’interno della controllata americana Chrysler esercitando la sia terza opzione e arrivando a detenere oltre il 68% del pacchetto azionario complessivo.
L’ulteriore 3,3% del [...]

Mondadori vede rosso

Nessuna buona notizia dal fronte editoria. Dopo la pesante crisi in cui naviga Rcs e che, poprio in questi giorni, ha condotto a due giornate di sciopero da parte dell’intero staff del Corriere della sera e dopo che nello scorso mese di ottobre il gruppo Gruner + Jahr aveva chiuso diverse delle sue testate storiche [...]

RCS: addio a via Solferino e 10 testate

Il Corriere della Sera non sarà più il quotidiano di via Solferino 28, ma quello di via Rizzoli 2. Il gruppo RCS, alle prese con una pesante crisi economica e di liquidità, ha enorme necessità di generare utili e tagliare costi e una delle azioni che intraprenderà e che ieri, dopo molti inequivocabili indizi ha [...]

Al Sole 24 Ore non tornano i conti

Che le aziende italiane non vivano un momento facile è noto a tutti, così come che l’editoria tradizionale sta attraversando una crisi profonda e ormai lunga diversi anni. Dal caso di La7 in poi, sono moltissime le testate i cui dipendenti sono stati costretti ad accettare la sottoscrizione di un contratto di solidarietà, ma quello [...]